Come riconoscere se abbiamo una pelle secca

Come riconoscere se abbiamo una pelle secca

La pelle è definita secca quando tende a disidratarsi facilmente. Dopo la detersione solitamente la si sente tirare, soprattutto al contatto con l’acqua. La cute secca è visibilmente arida e spesso priva di tono, inoltre appare poco luminosa e ingrigita.

La pelle secca non possiede solo un contenuto d’acqua inferiore alla norma, ma si disidrata anche più facilmente e velocemente. Essa risulta delicata e sensibile perché spesso priva di barriere di protezione.

Possiamo definire in 5 punti le principali cause della pelle secca:

1. la scarsa quantità di grassi, rispetto alla norma, nel film idroacidolipidico, da imputare a un’influenza endocrina di natura ormonale esercitata direttamente sull’attività delle ghiandole sebacee;

2. riduzione o asportazione del film idroacidolipidico, responsabile dell’80% dei casi di eccessiva secchezza;

3. particolari condizioni patologiche;

4. effetto collaterale di alcuni farmaci;

5. carenza di grassi cementanti tra le cellule epidermiche.

Ed è proprio al punto 2 che dobbiamo soffermarci. Dobbiamo sempre portare attenzione all’uso di prodotti capaci di indebolire o asportare le barriere fisiologiche di difesa, come ad esempio l’uso di saponi o detergenti sbagliati, eccessivamente sgrassanti o impiegati in quantità esagerata.

Molto spesso la preparazione dei saponi ha inizio dalla lavorazione di sostanze grasse con soda caustica che lo rendono aggressivo per la pelle, poiché sgrassa in profondità asportando tutte le naturali barriere protettive. Inoltre, a contatto con l’acqua, il sapone rende la cute alcalina, andando in contrasto con la fisiologia stessa della pelle che è, invece, acida.

Fortunatamente la tecnologia cosmetica ha migliorato le formulazioni aggiungendo componenti capaci di ridurre gli effetti negativi.

A presto

Il team di Biò Profumeria

All comments

Leave a Reply